L'avvento di Internet all'inizio degli anni 2000 è dovuto in particolare alla comparsa di numerosi siti e applicazioni che vengono utilizzati ancora oggi. YouTube, Twitch, Facebook e Twitter sono solo alcuni dei tanti servizi diversi che fanno parte del patrimonio del web 2. La futura democratizzazione del web 3 e delle criptovalute dovrebbe essere correlata alla creazione di applicazioni specifiche per questo settore: le applicazioni decentralizzate (DApp). In questa guida, impariamo insieme i principi e l'utilità di queste DApp.

Tutto sulle applicazioni decentralizzate (DApp)

Definizione di DApp in crypto

La differenza principale tra la creazione di queste DApp e quelle già esistenti è il loro funzionamento decentralizzato (peer to peer). L’aspetto della decentralizzazione rimane una caratteristica specifica della blockchain a cui sono legati i principali attori del settore.

A differenza delle applicazioni citate nell’introduzione, le Dapp non richiedono server centralizzati. Il loro codice viene quindi eseguito su una rete decentralizzata, generalmente concretizzata da una blockchain o da altre tecnologie di registro distribuito.

Infine, una Dapp è la combinazione di uno smart contract e di un’interfaccia utente.

Specificità di una DApp Cripto

Le Dapp sono nate come risposta al problema della centralizzazione insito nel web di oggi. Per distinguersi e offrire una risposta efficace, sono essenziali diverse caratteristiche.

Generalmente open source, le Dapp rendono disponibile agli utenti il codice che ne consente l’esecuzione. Queste applicazioni decentralizzate devono essere eseguite su un registro distribuito, pubblico e trasparente. Ciò è dovuto alla necessità di rendere disponibile a tutti la cronologia delle transazioni.

Ethereum (ETH) attira la maggior parte dei programmatori di Dapp – molto più di Bitcoin – ma qualsiasi protocollo che supporta i contratti intelligenti può ospitare l’implementazione di una Dapp sulla sua rete.

Il Web 2 è stato caratterizzato principalmente dallo sfruttamento dei dati personali da parte dei GAFAM. Il Web 3, invece, mira a restituire agli utenti di Internet il controllo sui propri dati personali, ma soprattutto a creare un nuovo modo di generare e condividere valore.

Infatti, le applicazioni decentralizzate sono generalmente create attorno a un modello economico basato sull’ottenimento e lo scambio di un token specifico della Dapp utilizzata.

I vantaggi di una DApp

La realizzazione di un’applicazione decentralizzata è una manna per i combattenti della libertà.

In effetti, l’assenza di un’autorità centrale offre agli utenti una forte resistenza alla censura. Questa robustezza si esprime nell’impossibilità di bloccare o negare l’accesso al servizio o alla piattaforma a un individuo in modo arbitrario.

Inoltre, la trasparenza insita nella blockchain offre agli utenti una maggiore fiducia, consentendo loro di liberarsi dal controllo di terzi attraverso l’esecuzione automatica di contratti intelligenti.

I diversi casi d'uso

È possibile creare diversi tipi di applicazioni decentralizzate. Secondo alcune opinioni, questi nuovi tipi di servizi rappresentano un cambiamento di paradigma nel modo di intendere lo scambio di valore nella società.

In effetti, siamo certamente nelle fasi iniziali dei possibili casi d’uso. Tuttavia, è già possibile vedere emergere alcune categorie.

Applicazioni finanziarie decentralizzate (DeFi)

Il settore finanziario è stato segnato dalla rivoluzione portata dalla finanza decentralizzata o più comunemente chiamata DeFI. Queste applicazioni ad alto volume hanno la particolarità di consentire l’utilizzo di servizi specifici del settore bancario, assicurativo o commerciale e di offrirli su un servizio decentralizzato.

Grazie alle applicazioni del settore DeFI, molti servizi come il prestito di criptovalute, la cessione di liquidità o il crownfunding (finanziamento partecipativo) sono possibili sulla blockchain.

Per saperne di più: Cos’è la finanza decentralizzata (DeFi)?

Applicazioni decentralizzate per il gioco in cripto ("Play to Earn" e "Metaverse")

Il settore dei videogiochi è uno dei più competitivi e promettenti del mondo digitale. Inevitabilmente, gli studi di sviluppo si sono interessati al fenomeno e molte applicazioni decentralizzate sono state sviluppate in questo campo.

Anche la democratizzazione delle NFT è una questione importante per queste applicazioni future. Ad oggi, la comparsa di giochi play to earn combina l’integrazione di una criptovaluta specifica per la loro Dapp con l’attribuzione di NFT. Questo è il caso, ad esempio, di StepN.

Mercati decentralizzati

Negli ultimi mesi si sono moltiplicati i marketplace sulle varie blockchain esistenti. Nel contesto della vendita e dell’acquisto di NFT, l’applicazione OpenSea è il gigante del settore, ma esistono mercati decentralizzati per la potenza di calcolo (cloud computing) come iExec o Akash.

C’è anche un mercato di transcodifica dei flussi video come Livepeer, che permette di immaginare concorrenti decentralizzati di YouTube o Twitch, o il GPU Computing come Render Token, che facilita la creazione di metaversi senza dover ospitare un proprio centro dati.

Conclusioni su dApp

La proliferazione di applicazioni decentralizzate dimostra l’interesse degli sviluppatori per le criptovalute. I principi di decentramento e fiducia consentono di creare un sistema in cui gli utenti sono al centro dei progetti.

Tuttavia, non tutti i servizi devono diventare Dapp. Poiché il settore è in rapida crescita, molti casi d’uso devono ancora essere sviluppati. Il futuro di queste Dapps promette di essere entusiasmante.

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.