La nozione di “staking” è legata a quella di “proof-of-stake”. Se non avete idea di cosa sia la proof-of-stake, vi invitiamo a leggere il nostro articolo dedicato a questo argomento.

Il termine “staking” si riferisce all’azione di puntare gettoni o monete per partecipare alla sicurezza di una rete e guadagnare interessi come ricompensa. Non tutti i mezzi di staking sono uguali: alcuni hanno il solo scopo di ridurre la pressione di vendita su un token, mentre altri sono veri e propri firewall contro il comportamento malevolo dei validatori.

Staking: che cos'è e come funziona

Che cos'è il Staking ?

Banalmente, lo staking è l’atto di immobilizzare un certo numero di gettoni per diventare un validatore di una rete e partecipare al suo funzionamento. La puntata è la controparte finanziaria dell’ingresso di un validatore in una rete blockchain basata su proof-of-stake (PoS).

Solana, Ethereum, Terra, Polygon, Avalanche, Cosmos, tutte queste blockchain funzionano con il proof-of-stake.

Se uno dei validatori di tale rete tenta di modificare unilateralmente il registro e viene riconosciuto, viene “slashed”, cioè gli viene confiscata una parte o la totalità (a seconda della gravità del comportamento) dei fondi depositati. Il destino dei fondi così recuperati varia a seconda delle reti: possono essere bruciati ( eliminati), ridistribuiti, aggiunti a una riserva, ecc.

È possibile vedere diverse conseguenze economiche in questa operazione:

  • Da un lato, i gettoni staked sono bloccati, quindi vengono rimossi dalla circolazione finché il validatore non smette di convalidare i nuovi blocchi. Questi token non possono essere venduti, il che può impedire la pressione di vendita sull’asset (e quindi il calo del prezzo). In questo modo, con l’aumento del valore della criptovaluta depositata, il validatore è incentivato a rispettare le regole per non perdere i propri token.
  • D’altra parte, con l’aumento del valore della criptovaluta, aumenta anche il valore delle ricompense ricevute dal convalidatore per ogni blocco convalidato, il che renderà conveniente l’investimento e incentiverà il convalidatore a continuare la sua attività.

Potremmo aggiungere che questo aumento di valore potrebbe avere un effetto incentivante per l’ingresso di nuovi attori in questo campo e quindi aumentare il livello di decentralizzazione della rete.

Tuttavia, è necessario qualificare questa affermazione: alcune reti limitano il numero di validatori che possono unirsi ad esse a causa della particolarità dell’algoritmo di consenso utilizzato. Questo è il caso, ad esempio, di Cosmos Network e delle reti costruite tramite il suo kit di sviluppo, che generalmente limitano le loro reti a 100~150 validatori.

Delegated staking (Staking delegato)

In genere, l’accatastamento richiede il blocco di un numero minimo di gettoni che rappresentano un valore fiat altrettanto grande. Ad esempio, la blockchain Fantom richiede una puntata di 500.000 FTM per diventare un validatore (cioè oltre 1 milione di dollari).

Questo impedisce a gran parte dei possessori di token di partecipare alla convalida, per cui è possibile delegare i propri coins a validatori che hanno già aderito alla rete. In qualità di delegatore, riceverete ricompense in proporzione all’importo delegato, per una commissione sulle ricompense ottenute. Avalanche, Solana, Cosmos, Terra (LUNA) sono reti che consentono la delega dei token.

Un altro esempio: per la rete Elrond, i validatori devono mettere in garanzia 2.500 EGLD per esercitare la loro funzione, il che equivale a più di 350.000 dollari al momento in cui scriviamo. È quindi possibile delegare gli EGLD e partecipare alla convalida (minimo 1 EGLD).

Va notato che i rischi legati allo staking (slashing, ad esempio) sono addebitati in modo diverso a seconda della rete: sulla rete Tezos, i delegatori non saranno colpiti da potenziali sanzioni, cosa che non succede per la rete Cosmos.

È quindi necessario conoscere la politica adottata dalla rete che si vuole utilizzare per il staking.

Come funziona il cripto staking?

Esistono due modi per conservare le criptovalute:

  • Diventate voi stessi un validatore di blockchain
  • Delegare i token a un validatore preesistente

Mentre il primo garantisce il controllo e la gestione dell’investimento, il secondo ha il vantaggio di non doversi preoccupare della manutenzione informatica del nodo.

Se volete diventare un validatore di una rete blockchain, dovrete informarvi sul numero minimo di coins (gettoni) richiesti, sui requisiti minimi del server per gestire il vostro nodo e su varie altre informazioni. Queste informazioni possono (e devono) essere reperite sui siti web ufficiali della rete per cui si desidera operare.

Se volete semplicemente far crescere le vostre criptovalute e creare un reddito passivo, la soluzione più pratica è quella del delegate staking. In effetti, esistono spesso piattaforme sviluppate a questo scopo, sulle quali è possibile scegliere rapidamente il proprio validatore da un elenco e delegargli le proprie gettoni.

Quali sono i rischi dell'staking?

Sebbene lo staking sia meno rischioso della DeFi, non è esente da rischi. Il rischio principale dello staking è la necessità di bloccare le vostre gettoni.

Per sbloccare i fondi è necessario un certo periodo di tempo, durante il quale i mercati non dormono. Esiste quindi un rischio intrinseco nella volatilità del valore delle criptovalute puntate.

Inoltre, va notato che i tassi di interesse (rendimenti) possono variare in base a diversi criteri: il numero di validatori connessi alla rete, l’inflazione del token dato in premio ai validatori o il numero di utenti della blockchain in questione.

Poiché il rendimento non è stabile, dovrete prestare attenzione alle vostre prospettive di investimento.

Infine, come abbiamo già accennato, alcune penalizzazioni possono colpirvi a seconda della rete utilizzata e del metodo di puntata scelto (diretto o delegato).

Per saperne di più su come funziona la blockchain e, inoltre, su cosa comporta lo staking, potete consultare il nostro articolo sugli algoritmi di consenso.

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.