Nel mondo della crittografia, la funzione degli oracoli è quella di portare i dati dal mondo fisico a quello digitale - e viceversa - in modo automatico. Questi dati possono consistere in informazioni sui prezzi o in previsioni meteorologiche.

Gli Oracoli Blockchain Spiegati

Cosa sono gli oracoli nelle crypto?

Definizione di oracolo in crittografia.

Nella blockchain, un oracolo è un servizio di terze parti che fornisce informazioni dall’esterno della blockchain per consentire il funzionamento delle dApp (applicazioni decentralizzate) attraverso l’esecuzione di Smart contracts (contratti intelligenti).

Queste informazioni possono essere il prezzo di una criptovaluta, i risultati sportivi, il tempo,… 

L’oracolo decentralizzato più utilizzato nell’ecosistema delle criptovalute si chiama Chainlink (LINK).

L'utilità di un oracolo

Poiché le blockchain e gli smart contract non possono accedere a dati esterni alla rete, è qui che interviene l’oracolo.

L’oracolo consente di aggiungere dati dal mondo esterno in una rete distribuita (blockchain / DAG), ampliando notevolmente il campo di applicazione dei contratti intelligenti.

Questi ultimi non sono più limitati ai dati presenti nella blockchain.

Esempio: l’oracolo consente di automatizzare i compiti, ad esempio, supponiamo di voler creare un concorrente di un’applicazione di taxi / VTC come Uber o Bolt, ma totalmente decentralizzato.

L’oracolo può fornire informazioni alla rete come “il passeggero è entrato nel veicolo” o “il passeggero ha completato il suo viaggio”; se le informazioni vengono distribuite automaticamente alla rete, è possibile creare una condizione nello smart contract “se il passeggero ha completato il suo viaggio, consentire al taxi di intraprendere un nuovo viaggio”.

Senza Oracle, sarebbe stato necessario avere un team di persone incaricate di scrivere manualmente queste informazioni nella blockchain.

I diversi tipi di oracoli

  • Oracoli di input: è il tipo di oracolo più comunemente usato, che recupera dati dal mondo reale (off-chain) per alimentare gli smart contract su una rete distribuita (blockchain).Questi tipi di oracoli sono utilizzati per fornire agli smart contract DeFi l’accesso on-chain ai dati del mercato finanziario.

  • Output oracle: consentono agli smart contract di attivare l’esecuzione di determinate azioni verso sistemi off-chain. Si può trattare di informare una rete bancaria per effettuare un pagamento o di sbloccare la porta di un’auto a noleggio una volta effettuato il pagamento on-chain.
  • Oracoli cross-chain: questi oracoli possono leggere e scrivere informazioni tra diverse blockchain. Consentono l’interoperabilità per lo spostamento di dati e beni tra le blockchain.
  • Oracoli di calcolo: sempre più utilizzati, utilizzano calcoli sicuri off-chain per fornire servizi decentralizzati che non è possibile fornire on-chain a causa di vincoli tecnici, legali o finanziari.

L'affidabilità di un oracolo

Poiché l’oracolo agisce come autorità e verità, è essenziale garantirne l’affidabilità

Infatti, una volta eseguito lo smart contract, non si può più tornare indietro.

Gli oracoli hanno a disposizione diverse fonti per effettuare controlli incrociati sulle informazioni richieste dallo smart contract.

Ad esempio, per una scommessa sul risultato di una partita di calcio, l’oracolo cercherà il risultato della partita in questione su dieci diversi siti affidabili, in modo da non avere dubbi.

Lo smart contract può quindi eseguire il risultato della scommessa.

In caso venga utilizzata una sola fonte di dati, l’oracolo correrebbe il rischio che questi siano sbagliati o corrotti.

Caso d'uso di un oracolo nella blockchain

I casi d’uso più frequentemente adottati sono:

  • Finanza decentralizzata (DeFi): sono necessari oracoli per accedere ai dati finanziari su asset e mercati. Ad esempio, una piattaforma come AAVE utilizzerà gli oracoli dei prezzi per determinare la capacità di prestito dei suoi utenti e verificare se le posizioni degli utenti sono sotto-collateralizzate e soggette a liquidazione.
  • NFT dinamici e loro gamification: gli oracoli permetteranno di modificare l’aspetto, il valore o la distribuzione di un NFT in base a eventi esterni, all’ora del giorno o al tempo atmosferico… Gli oracoli computazionali saranno utilizzati per generare casualità nell’attribuzione delle caratteristiche dell’NFT, nelle estrazioni o nell’aspetto delle ricompense nei giochi Play to Earn.
  • Assicurazioni: gli oracoli di input sono utilizzati per verificare il verificarsi di eventi assicurabili utilizzando, ad esempio, dati satellitari o sensori fisici. Gli oracoli di output saranno utilizzati per fornire allo smart contract un mezzo per pagare la richiesta di risarcimento.

Conclusione per quanto riguarda gli oracoli

Gli oracoli sono quindi utilizzati dagli sviluppatori di contratti intelligenti per costruire applicazioni decentralizzate ed espandere così i casi d’uso della blockchain.

Così come Internet ha cambiato radicalmente il modo in cui vengono scambiate le informazioni, i contratti intelligenti alimentati dagli oracoli stanno ridefinendo il modo in cui la società scambia valore e fa rispettare gli accordi contrattuali.

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento