Circle, l'emittente dell'USDC, ha presentato la sua nuova stablecoin. Chiamata Euro Coin, la nuova criptovaluta sarà sostenuta dal tasso di cambio dell'euro e sarà interamente supportata dalle riserve di Circle. Il CEO della società vede nell'euro una vera opportunità di sviluppo e un mercato da cogliere, in un momento in cui il mercato europeo fatica a trovare un accordo sulla regolamentazione degli asset digitali.

Circle introduce una stablecoin sostenuta dall'euro

Circle, l’emittente della stablecoin USDC, ha annunciato la sua nuova stablecoin che, a differenza di quella già presente sul mercato, sarà interamente sostenuta dall’euro.

Denominata “Euro Coin” e contrassegnata dal ticker EUROC, questa nuova criptovaluta sarà lanciata il 30 giugno sui principali exchange come Bitstamp, FTX, Huobi Global e Binance US.

La stablecoin si unirà così al piccolo elenco di criptovalute sostenute da euro, come EURt di Tether, l’emittente di USDT, la stablecoin con la maggiore capitalizzazione di mercato da diversi anni. Ne esistono altre, come EURL o EURS, ma sono le stablecoin garantite dal dollaro a dominare il mercato.

Circle ritiene che l’EUROC beneficerà delle stesse garanzie di qualità dell’USDC, sia in termini di trasparenza che di sicurezza, al fine di assicurare un’adozione simile. Ciò significa che le riserve del Circle, così come quelle dell’USDC, saranno in grado di sostenere l’EUROC in un rapporto di 1:1.

Le riserve di Circle a questo scopo saranno ora detenute in parte da Silvergate Bank, una banca della Federal Reserve statunitense specializzata in asset digitali.

Secondo Circle, un audit delle sue riserve sarà effettuato da una società esterna con cadenza mensile, sempre nell’ottica di garantire la massima trasparenza.

Una stablecoin distribuita in America

Anche se può sembrare paradossale, EUROC sarà utilizzato per la prima volta negli Stati Uniti. Questo è comprensibile per Circle, dato che le autorità europee stanno lottando per trovare un accordo su una regolamentazione equa degli asset digitali sul territorio europeo.

In effetti, il tanto atteso regolamento MiCA, che dovrebbe essere finalizzato entro la fine di questo mese, prevede di essere relativamente severo nei confronti di queste criptovalute sostenute da valute fiat.

Eva Kaili, vicepresidente del Parlamento europeo, ha dichiarato lo scorso anno che le monete stabili potrebbero danneggiare l’integrità finanziaria europea:

"[Le monete stabili] sono rilevanti per il MiCA perché potrebbero effettivamente sollevare preoccupazioni sulla politica monetaria, la stabilità e la sovranità dell'Unione Europea".

Ma Circle è consapevole che, anche se l’Unione Europea sembra voler perdere la rotta sugli asset digitali e sulle opportunità che ne derivano, l’euro è tutt’altro che irrilevante.

Secondo i dati della Banca dei Regolamenti Internazionali (BRI), l’euro è la seconda valuta fiat più importante al mondo dopo il dollaro per gli scambi commerciali. Secondo la sua indagine triennale pubblicata nel 2019, l’euro compare nel 32% degli scambi di valuta.

Inizialmente concepito come mezzo per distribuire liquidità ai possessori di criptovalute, l’uso delle stablecoin ha riscontrato un interesse crescente. Oggi le stablecoin sono utilizzate come mezzo di transazione per i non bancari.

Il loro successo è tale che sembrano destinati a mettere in ombra il sistema tradizionale. Infatti, ad esempio, Circle ha recentemente lanciato conti commerciali interamente dedicati alle transazioni in USDC, un modello molto meno restrittivo rispetto al sistema bancario tradizionale.

EUROC sarà lanciato prima su Ethereum

Il rilascio di EUROC è previsto per il 30 giugno e sarà costruito sulla blockchain di Ethereum (ETH). Tuttavia, Circle ha chiarito che si tratta di un trampolino di lancio e che il futuro è sicuramente ” Multi-chain”.

Sarà quindi lanciato come token standard ERC-20 e sarà compatibile con tutti i portafogli Ethereum.

Oltre alle piattaforme di scambio sopra menzionate, l’Euro Coin sarà supportata dal momento del suo rilascio dai maggiori protocolli come Compound, Curve, DFX, Uniswap, oltre che dai hardware Wallet Ledger. Circle afferma inoltre che gli sviluppatori di blockchain possono già integrare lo smart contract EUROC.

Per Jeremy Allaire, CEO di Circle, l’arrivo di EUROC segna l’inizio di una nuova era:

"Esiste una chiara domanda di mercato per una valuta digitale denominata in euro, la seconda valuta più scambiata al mondo dopo il dollaro USA. Con l'USDC e l'Euro Coin, Circle sta contribuendo a inaugurare una nuova era di scambi di valore veloci, a basso costo, sicuri e interoperabili in tutto il mondo".

L’ingresso di Circle nel mercato europeo delle stablecoin non è di poco conto. La società, che attualmente emette la seconda stablecoin più capitalizzata sul mercato, sta prendendo un notevole vantaggio sui suoi futuri concorrenti europei, che molto probabilmente saranno costretti a subire una maggiore regolamentazione.

Al momento in cui scriviamo, il mercato delle stablecoin ha una capitalizzazione di mercato totale di oltre 157 miliardi di dollari.

Autore

Cofondatore di Criptosociety, sono appassionato di Bitcoin da diversi anni. Il mio obiettivo è quello di lavorare per la democratizzazione del Bitcoin, della Blockchain e delle criptovalute per rendere questo universo selvaggio accessibile al maggior numero di persone possibile. Mi piace condividere la mia esperienza e sono sempre disponibile a rispondere alle vostre domande, sia per e-mail, nei commenti o sui social network.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.