Il Bitcoin ha un corso legale in El Salvador, ma non nella maggior parte dei Paesi. Non tutti concordano sul fatto che il Bitcoin sia una valuta. D'altra parte, è unanimemente riconosciuto che il Bitcoin è speculativo e quindi il suo prezzo fluttua. Per quale motivo?

Come si determina il prezzo del Bitcoin?

Il prezzo del Bitcoin risponde alla domanda e all'offerta.

In economia si parla spesso di domanda e offerta. Questi due fattori sono fondamentali per valutare il valore di un oggetto o di un bene.

Il Bitcoin risponde anche alla domanda e all’offerta. Infatti, se la domanda aumenta, cioè se ci sono molti investitori che vogliono acquistare Bitcoin, il prezzo aumenterà. Questo fenomeno si accentua quando l’offerta è bassa. Se c’è poco Bitcoin disponibile per l’acquisto, gli interessati dovranno lottare per comprarlo e quindi far salire il prezzo.

Al contrario, se l’offerta aumenta e la domanda diminuisce, il prezzo del Bitcoin scenderà.

I diversi fattori che influenzano la domanda e l'offerta

Ci sono elementi che tendono a modificare lo stato della domanda e dell’offerta. Ecco alcuni esempi.

Il Bitcoin ha una quantità limitata di gettoni: le conseguenze per il prezzo.

Il Bitcoin avrà un numero massimo totale di 21 milioni di token. Secondo Chainalysis, ci sono 3,7 milioni di Bitcoin persi o circa il 20% dell’attuale quantità in circolazione. In futuro ci saranno più Bitcoin persi e questo farà diminuire l’offerta disponibile.

La curva di adozione del Bitcoin è in crescita e segue quella di Internet. Se continuerà al ritmo attuale, si dovrebbe arrivare a 1 miliardo di utenti entro il 2024 e a 3,7 miliardi di utenti entro il 2030. Più Bitcoin viene utilizzato dai investitori, più il prezzo dovrebbe salire. Se la domanda cresce mentre l’offerta disponibile diminuisce, il prezzo dovrebbe aumentare nei prossimi anni.

Prezzo = Capitalizzazione / Numero di gettoni

Poiché il numero di gettoni è più o meno fisso, il prezzo dipende dalla capitalizzazione. Al momento, la capitalizzazione è bassa rispetto ad altri asset come Apple, Microsoft o l’oro. Più alta è la capitalizzazione, più complicato è muovere il prezzo. L’attuale elevata volatilità del Bitcoin dovrebbe diminuire nel tempo con l’aumento dell’adozione del Bitcoin.

Il fenomeno halving: i minatori di Bitcoin partecipano alla regolazione

I minatori di Bitcoin accettano le transazioni e proteggono la rete. Hanno un ruolo cruciale e per questo vengono pagati in Bitcoin. Se il prezzo del Bitcoin è inferiore (o vicino) al costo, i minatori tenderanno a conservare il loro Bitcoin. Ci saranno automaticamente meno offerte. Durante le principali fasi rialziste, saranno in grado di distribuire i loro Bitcoin per coprire le spese e ottenere un profitto.

Poi Satoshi Nakamoto ha introdotto un sistema chiamato halving. Come spiegato sopra, i minatori vengono pagati in Bitcoin. La loro remunerazione diminuisce nel tempo e si dimezza a ogni halving. Il halving è un fenomeno che si verifica ogni 210.000 blocchi estratti (circa 4 anni). Questo fenomeno consente di aumentare il prezzo. È evidente che il Bitcoin è aumentato di valore in seguito a questi eventi.

Il comportamento degli operatori del mercato

Il sentimento degli operatori è molto importante nei mercati finanziari e il Bitcoin non fa eccezione. Infatti, quando l’evoluzione del prezzo è fortemente al rialzo (bullrun) o fortemente al ribasso (bearmarket), il comportamento degli operatori cambia e il prezzo fluttua.

La FOMO (Fear Of Missing Out) è un comportamento che spinge l’investitore ad acquistare un’attività ai massimi del mercato.

Inizialmente, quando gli investitori si precipitano ad acquistare un’attività, la domanda supera di gran lunga l’offerta e il prezzo sale. Tuttavia, bisogna tenere conto dei investitori con portafogli enormi, chiamati Whales. Questi grandi portafogli hanno bisogno di liquidità per vendere Bitcoin. Quando il Bitcoin aumenta notevolmente di valore e molti operatori entrano nel mercato, c’è abbastanza liquidità da permettere alle whales di vendere. Questo è spesso il picco di un mercato toro.

Al contrario, quando il prezzo scende bruscamente, la psicologia degli investitori è negativa. I partecipanti pensano che il Bitcoin continuerà a scendere e possono aumentare la pressione di vendita. Questa pressione di vendita finirà quando i grandi portafogli avranno interesse ad acquistare le vendite dei piccoli detentori.

Il mercato dei derivati

Il mercato dei derivati segue il mercato spot, ma a volte provoca forti fluttuazioni del prezzo spot.

Uno dei vantaggi di questo mercato è la possibilità di utilizzare la leva finanziaria. La leva finanziaria può consentire di allocare meno capitale in una posizione. Ciò richiede esperienza e una buona gestione del capitale e del rischio. Il problema è che la leva è malvista dalla maggior parte dei investitore. Per questi investitore è sufficiente mettere in atto una forte leva finanziaria per ottenere grandi guadagni. A volte, come nel maggio 2021, si verifica un fenomeno di liquidazione a cascata creato da troppi operatori che utilizzano la leva finanziaria. Questo fenomeno farà muovere fortemente il prezzo.

Le operazioni di market making

I market maker servono a portare liquidità al mercato. Sono lì per far sì che il mercato esegua i volumi. Per fornire una liquidità consistente, queste istituzioni (o individui) spostano il mercato in un luogo dove c’è un volume da eseguire. Non si tratta di manipolazione del mercato: il market maker guadagna fornendo liquidità, ma non si preoccupa della direzione del mercato.

Macroeconomia

La macroeconomia svolge un ruolo importante nell’evoluzione del prezzo del Bitcoin. Infatti, vediamo che il Bitcoin è sempre più correlato al mercato americano. Mentre molti analisti si basano sull’analisi tecnica, altri si basano sulla salute economica di una società o di un paese. Pertanto, dati come l’inflazione e i tassi di interesse avranno un impatto sul prezzo.

Conclusioni sul prezzo del Bitcoin

Questi sono i principali elementi che guidano il prezzo del Bitcoin. Questo elenco non è esaustivo. È importante ricordare che la domanda e l’offerta sono i due fattori che determinano il prezzo del Bitcoin.

È importante tenere presente che il Bitcoin è un asset speciale perché ha un numero limitato di gettoni e il suo creatore ha ideato un sistema di dimezzamento. Il prezzo del Bitcoin dipende da diversi fattori ed è interessante prendere in considerazione quanti più elementi possibili per affinare la propria analisi.

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.