Un problema con i server di Cloudflare ha causato un'interruzione di Internet e l'indisponibilità di molti exchange.

Un piccolo spavento per gli utenti delle piattaforme di scambio di criptovalute di tutto il mondo. Per alcune ore, una gigantesca interruzione di Internet, causata da problemi sui server di Cloudflare, ha impedito l’accesso a molti siti, compresi alcuni scambi cripto.

A seconda dell’area geografica, gli utenti potrebbero trovarsi di fronte al noto messaggio di errore “500 internal server error” su diversi scambi. Come promemoria, Cloudflare è un fornitore di infrastrutture Internet.

L’azienda dovrebbe offrire una protezione avanzata contro i problemi di sicurezza (in particolare gli attacchi DDOS), ma ultimamente ha riscontrato numerosi problemi. Inoltre, questa situazione non è inedita, poiché un guasto simile aveva già colpito il mondo della blockchain e delle criptovalute nel 2020, portando all’indisponibilità del famoso mercato Bitfinex.

Il problema è stato risolto in tempi relativamente brevi dall’azienda ed è stato possibile monitorare la situazione in diretta. Nel giro di un’ora il problema è stato identificato e il team di Cloudflare ha provveduto a risolverlo. Tuttavia, non si conosce ancora il motivo esatto per cui i servizi dell’azienda sono stati interrotti.

L'interruzione di Internet causata da Cloudflare influisce direttamente sulla disponibilità degli scambi.

L’interruzione ha provocato reazioni da parte di diverse borse. FTX ha subito avvertito i suoi utenti che l’accesso al suo sito potrebbe essere interrotto dall’interruzione di Cloudflare e che il suo servizio potrebbe essere notevolmente rallentato in attesa della risoluzione del problema.

Allo stesso modo, Paolo Ardoino, CTO di Bitfinex, si è limitato ad avvertire sul suo account twitter ufficiale che i problemi regionali di Cloudflare stavano colpendo molte piattaforme e borse, tra cui Bitfinex.

La soluzione dell'infrastruttura decentralizzata

Mentre le borse precedenti si limitavano ad avvisare gli utenti dell’interruzione in corso su Cloudflare, altre hanno voluto prendere una posizione più decisa sulla situazione. Questo è stato il caso della borsa OKEx, che si è chiesta se un’alternativa web3 potesse aiutare le borse a evitare tali problemi.

In risposta a un utente che ha messo in dubbio la mancanza di conseguenze dell’interruzione su Binance, CZ ha indicato che il decentramento è la chiave per garantire una forte solidità. Infine, come è sua abitudine in questi giorni, il capo di Binance ha colto l’occasione per criticare le decisioni strategiche delle exchange che competono con la sua piattaforma.

L’infrastruttura decentralizzata è un problema importante per il web3, soprattutto per i servizi finanziari. La gigantesca interruzione causata da Cloudflare dovrebbe indurre a riflettere ulteriormente sulla necessità di implementare infrastrutture decentralizzate specificamente progettate per affrontare le sfide del web3.

In attesa della creazione di un servizio affidabile, rispettabile e mainstream in questo settore, l’indisponibilità di questi diversi scambi è una forte indicazione del fatto che la centralizzazione dei server è un pericolo per gli utenti. 

Autore

Cofondatore di Criptosociety, sono appassionato di Bitcoin da diversi anni. Il mio obiettivo è quello di lavorare per la democratizzazione del Bitcoin, della Blockchain e delle criptovalute per rendere questo universo selvaggio accessibile al maggior numero di persone possibile. Mi piace condividere la mia esperienza e sono sempre disponibile a rispondere alle vostre domande, sia per e-mail, nei commenti o sui social network.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.