La banca svizzera SEBA sta ampliando i suoi servizi di conservazione degli asset digitali con un servizio di custodia bancaria di NFT.

La banca svizzera di criptovalute SEBA sta espandendo i suoi servizi di custodia di asset digitali alle “blue chip” NFT. 

SEBA accetta ora la custodia di token premium non fungibili, come le collezioni di Bored Ape Yacht Club o CryptoPunks, ma non solo…

L’obiettivo della banca svizzera è quello di garantire ai propri clienti la sicurezza nell’archiviazione di tutti gli asset crypto basati su Ethereum attraverso la gestione delle loro chiavi private.

Un servizio di custodia di asset digitali in una banca svizzera?

Gli investitori sono ancora molto interessati agli NFT

Nel terzo trimestre del 2022, nonostante la percezione di un totale disinteresse, il numero di investitori è aumentato del 36%, pari a 2,2 milioni di investitori in più rispetto all’anno precedente. 

Con questa forte comunità, è chiaro che le NFT hanno conquistato una notevole quota di mercato.

Sebbene il mercato degli NFT si sia notevolmente raffreddato di recente, riflettendo le condizioni del più ampio mercato delle criptovalute, gli NFT possono ancora raggiungere prezzi superiori a 100.000 dollari.

Per molti investitori, in particolare per quelli istituzionali, un servizio di custodia presso una banca rinomata ha quindi senso.

In effetti, hackeraggi, furti e altri attacchi di phishing sono diventati comuni nel mondo dei token non fungibili, con truffe multimilionarie.

SEBA Bank è una delle prime banche svizzere ad essere autorizzata a detenere asset digitali per gli investitori che operano in Svizzera.

L’autorizzazione dell’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) a offrire servizi bancari facilita l’accesso degli investitori all’economia degli asset digitali.

La nuova piattaforma di conservazione NFT di SEBA è stata progettata per fornire ai suoi clienti una archiviazione sicura per ogni NFT senza dover gestire direttamente le chiavi private.

Questa funzionalità è integrata direttamente nei conti bancari dei clienti, consentendo loro di includere i loro NFT nel loro patrimonio complessivo e di gestirli come qualsiasi altro bene digitale.

Perché questa estensione dei servizi di custodia per i beni digitali?

La banca svizzera di criptovalute ha optato per questa estensione in risposta alla crescente domanda degli investitori attratti dall’ecosistema NFT

Questo servizio bancario è dedicato agli investitori istituzionali che desiderano assicurare i loro NFT “blue chip” o no. 

La banca afferma infatti che “il servizio di custodia offerto non è affatto limitato agli incassi di prestigio“, aggiungendo che SEBA è “la prima banca regolamentata a offrire un servizio di custodia per gli NFT“.

 

Riteniamo che nei prossimi anni gli asset digitali, compresi gli NFT, saranno sempre più adottati e accettati anche dagli operatori finanziari tradizionali.

Rappresentante di SEBA Bank

Quali servizi regolamentati offre il SEBA?

La gestione degli investimenti della banca svizzera si concentra sugli asset digitali. 

Attraverso l’integrazione di prodotti finanziari tradizionali, mira a offrire agli investitori l’opportunità di sperimentare una nuova classe di attivi.

L’obiettivo è offrire rendimenti interessanti nei mercati degli asset digitali.

Per ogni scenario, la banca svizzera vuole offrire il miglior prodotto possibile nel modo più affidabile.

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento