Questa è una prima volta per il Portogallo e più in generale per l'Europa: una transazione immobiliare è stata condotta interamente in criptovalute. Nella città di Braga, nel nord del Portogallo, un appartamento è stato venduto per 3 Bitcoin (BTC), o circa 110.000 euro al momento della vendita.

Appartamento venduto in Bitcoin in Portogallo

Nel nord del Portogallo, nella città di Braga, dove si trova il maestoso Santuário do Bom Jesus do Monte, ha avuto luogo un’insolita transazione immobiliare.

Per la prima volta nella storia del paese, e più ampiamente in Europa, un appartamento è stato venduto in Bitcoin (BTC) senza che quest’ultimo sia convertito in euro.

Infatti, a seguito di un nuovo regolamento dell’Ordine dei Notai in vigore dal mese scorso, è ora possibile acquistare immobili in Portogallo pagando solo in criptovalute.

Un affare di questo tipo si risolve nello stesso modo di una normale transazione, le 2 parti firmano un atto di vendita, e l’acquirente ottiene il diritto di proprietà dopo aver pagato la somma precedentemente concordata al venditore della proprietà.

Questo nuovo tipo di transazione annuncia una nuova era, secondo Zome, la società immobiliare che ha gestito la vendita della proprietà in collaborazione con uno studio legale:

Va notato che fino ad ora, era già possibile acquistare immobili pagando in criptovalute, ma queste dovevano essere convertite in euro perché la transazione fosse possibile. D’ora in poi, queste transazioni possono essere effettuate direttamente in Bitcoin, senza alcuna trasformazione o conversione preliminare.

Immobili e Bitcoin: una formula di successo

Dall’anno scorso, c’è stato un numero crescente di mosse per unire il mercato immobiliare con quello delle criptovalute a livello internazionale.

In Spagna, non lontano da dove questa insolita transazione ha avuto luogo, un disegno di legge è stato proposto l’anno scorso dal Partito Popolare per consentire alle società immobiliari spagnole di utilizzare le criptovalute per contrarre prestiti.

In America, Magnum Real Estate Group ha annunciato che ora accetta le criptovalute come mezzo di pagamento lo scorso settembre, così come Mercado Libre, che ha fatto un annuncio simile nel mercato latinoamericano.

Più recentemente, lo sviluppatore immobiliare DAMAC Properties, con sede a Dubai, ha annunciato che accetterà Bitcoin come metodo di pagamento per le proprietà disponibili per la vendita nella regione.

Per quanto riguarda il Portogallo, questa è un’altra opportunità per il paese costiero di mostrare il suo interesse e l’apertura alle criptovalute.

In effetti, è un paese attraente per i possessori di Bitcoin, dato che lì sono completamente esenti dall’imposta sulle plusvalenze, purché non siano legate al campo professionale.

Autore

Cofondatore di Criptosociety, sono appassionato di Bitcoin da diversi anni. Il mio obiettivo è quello di lavorare per la democratizzazione del Bitcoin, della Blockchain e delle criptovalute per rendere questo universo selvaggio accessibile al maggior numero di persone possibile. Mi piace condividere la mia esperienza e sono sempre disponibile a rispondere alle vostre domande, sia per e-mail, nei commenti o sui social network.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.