Delegated Proof of Stake (DPoS) è un algoritmo di consenso molto simile alla sua controparte, PoS, Proof of Participation / Stake. Gli algoritmi di consenso sono una componente fondamentale delle blockchain, in quanto consentono la verifica delle transazioni e la sicurezza della rete da parte dei nodi che hanno un interesse economico (remunerazione per la convalida di un blocco) a partecipare al suo funzionamento.

Che cos'è il DPoS, Delegated Proof-of-Stake?

Il Delegated proof of stake (DPoS) è un meccanismo di consenso che riduce il numero di nodi in una rete blockchain a un numero ridotto di validatori. Questi validatori (delegati) sono scelti dai possessori di token, in proporzione a quanto possiedono. Questo algoritmo è stato creato nel 2014 da Daniel Larimer; l’implementazione di questo protocollo fornisce la Byzantine Fault Tolerance (BFT) che consente una maggiore sicurezza delle blockchain pubbliche e una maggiore scalabilità.

Leggete il nostro articolo sugli algoritmi di consenso.

Per rendere ciò possibile, tutti i partecipanti alla rete nominano una serie di “delegati” tramite votazione. Una volta scelti, formano un gruppo che assicura il corretto funzionamento del protocollo; la loro quantità è definita e limitata.

I delegati definiscono una rotazione dei validatori, dei blocchi in modo che tutti possano partecipare ed essere remunerati per il loro coinvolgimento nella sicurezza della rete. È importante capire che Satoshi Nakamoto aveva capito che la fiducia riguardava anche gli interessi finanziari e quindi la remunerazione.

In questo sistema, il potere di voto di ciascun partecipante alla rete è proporzionale alla sua partecipazione finanziaria. I delegati possono essere sanzionati dalle loro controparti in caso di comportamento scorretto.

Che differenze e interessi ha questa versione del PoS?

La sfida del DPoS è quella di rifondare il sistema di produzione a blocchi. Il staking è riservato all’elezione dei produttori di blocchi. PoS e DPoS sono simili in termini di partecipazione attraverso lo staking, ma la sua principale innovazione è l’introduzione di un sistema di voto, in cui i produttori di blocchi vengono eletti.

I vantaggi della DPoS

  • Il sistema di voto dei “delegati” è veloce
  • La parallelizzazione ottenuta con DPoS consente prestazioni e scalabilità elevate.
  • I costi di mantenimento della sicurezza della rete sono ridotti
  • Ottimizzare l’uso delle risorse di rete, quali larghezza di banda, processore, ecc.

Gli svantaggi del DPoS

  • Il suo successo richiede la partecipazione e il coordinamento della comunità con un interesse genuino per una governance efficace.
  • DPoS espone la blockchain ai problemi dei sistemi di voto
  • Alcuni critici del modello DPoS sostengono che il protocollo favorisce la centralizzazione

 

La rete è quindi più centralizzata e quindi più vulnerabile, perché accentrando la responsabilità della verifica delle transazioni a un numero ridotto di attori, può causare problemi di cartellizzazione. La questione della centralizzazione è importante per l’ecosistema perché potrebbe rendere la rete vulnerabile agli attacchi, se uno o più attori malintenzionati dovessero monopolizzare lo status di validatore della blockchain.

Conclusione

La Delegated Proof of Stake (DPoS) è stata creata per migliorare le prestazioni delle reti blockchain riducendo al minimo la centralizzazione e i rischi per la sicurezza. Per la prima volta nella storia del mercato, è stato possibile superare le 1000 transazioni al secondo teorico senza utilizzare un meccanismo di consenso centralizzato come la Proof of Authority utilizzata da Ripple.

Il problema del carattere definitivo delle transazioni non è ancora stato risolto: EOS richiede circa 2,5 minuti perché le sue transazioni siano considerate valide e irrevocabili, mentre Tron richiede solo 1 minuto. Ma siamo ben lontani dai risultati di blockchain più recenti come Avalanche, Fantom, Cosmos Network o NEAR Protocol, che sono in grado di offrire una finalizzazione delle transazioni ben al di sotto dei 5 secondi.

 

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento

Please enter and activate your license key for Cryptocurrency Widgets PRO plugin for unrestricted and full access of all premium features.