Una introduzione di base a Ripple e come comprare XRP?

Definizione di Ripple: cos'è e come funziona?

Il progetto Ripple è nato nel 2004.

Prima di essere una criptovaluta in grado di effettuare transazioni come Bitcoin o Ethereum, RipplePay era una società che mirava a creare un protocollo di pagamento che consentisse alle comunità di creare i propri sistemi di transazioni valutarie decentralizzate.

Nel 2012, RipplePay è diventato OpenCoin.

Tre anni dopo la comparsa del Bitcoin, la valuta XRP ha iniziato a circolare con l’obiettivo di offrire un servizio di transazioni finanziarie basato sulla convalida decentralizzata, in modo sicuro, veloce ed economico.

L’anno successivo, OpenCoin ha cambiato nome in Ripple Labs e ha reso il suo codice sorgente disponibile a tutti.

Dal 2014 in poi, il protocollo Ripple ha avuto successo.

Le banche si sono interessate al servizio finanziario offerto da Ripple Lab.

Così, numerose partnership con istituti finanziari permettono al prezzo della moneta XRP di aumentare di valore fino a raggiungere il prezzo di 2,53 dollari nel gennaio 2018.

Oggi Ripple consente a più di 300 istituzioni finanziarie di effettuare transazioni sicure e veloci.

Il suo sistema di pagamento si è dimostrato valido.

Un numero sempre maggiore di operatori finanziari ripone la propria fiducia nel Ripple e nel suo funzionamento, per cui il suo prezzo ha una tendenza generale al rialzo.

Ripple consente di effettuare transazioni finanziarie con diverse coppie di valute.

Se una persona A vuole inviare euro a una persona B che vuole ricevere dollari, la valuta XRP fungerà da intermediario in questo scambio.

L’obiettivo del progetto è quello di sostituire il protocollo SWIFT, utilizzato dalla maggior parte delle banche del mondo per effettuare transazioni in diverse valute.

Durante una transazione Ripple vengono applicate due tasse.

La prima viene immediatamente distrutta, consentendo alla criptovaluta di essere deflazionistica.

La seconda è una tassa sul transito, pari all‘1% per ogni transazione effettuata.

Circa due terzi del volume totale di XRP sono detenuti dalla stessa società Ripple, il che consente al prezzo della valuta di essere meno volatile rispetto ad altri token come Bitcoin o Ethereum.

Spiegazione della Blockchain Ripple

La blockchain di Ripple è associata all’Inter Ledger Protocol (ILP) e ha un funzionamento diverso dalla maggior parte delle criptovalute.

Mentre queste mostrano spesso un protocollo basato sulla Proof of Work o sulla Proof of Stake, Ripple opera in Proof of Correctness come parte del suo Ripple Protocol Concesus Algorithm (RPCA).

In questo protocollo, tutti i membri della rete decidono, attraverso un sistema di votazione, di convalidare ogni blocco di informazioni che viene immesso nella blockchain, garantendo così l’integrità del sistema Ripple.


La blockchain di questa criptovaluta consente 1.500 transazioni al secondo, rendendo Ripple un sistema di trasferimento delle informazioni particolarmente veloce rispetto ad altre criptovalute.

A cosa serve Ripple? Quale è la sua utilità?

Decentralizzare la finanza

Come Bitcoin o Ethereum, Ripple opera in modo decentralizzato.

Tra l’altro, questo rende il funzionamento del protocollo della criptovaluta a prova di errore.

Se una persona o un’organizzazione volesse cambiare o infrangere le regole stabilite nel codice che definisce il funzionamento del servizio, dovrebbe modificare le informazioni ricevute da almeno il 50% dei membri della rete nello stesso momento, il che è semplicemente impossibile.

Questo garantisce la sicurezza delle transazioni effettuate in rete, che è essenziale soprattutto quando si tratta di trasferimenti di flussi finanziari tra banche o aziende.

Facilitare le transazioni

Ripple mira a rendere le transazioni più veloci.

L’XRP, un gettone che funge da intermediario tra le transazioni effettuate con coppie di valute diverse, consente di risparmiare tempo.

Mentre le transazioni tradizionali possono richiedere giorni, Ripple consente di trasferire i flussi finanziari in pochi secondi.

L’obiettivo del progetto è quello di sostituire il protocollo SWIFT, che è il più utilizzato al mondo per le transazioni finanziarie.

Come comprare Ripple (XRP)?

Binance – 20% di sconto

Binance è oggi la prima piattaforma per l’acquisto e lo scambio di criptovalute.

Troverete Ripple, ma anche più di 150 criptovalute.

Sicuro, veloce e con un’elevata liquidità, il tasso di commissione dello 0,1% è relativamente basso rispetto ai concorrenti del settore.

👉 Iscriversi a Binance

Bitget – 5% di sconto

La piattaforma Bitget consente di acquisire e scambiare numerose criptovalute. 

Relativamente giovane (creata nel 2018), questa piattaforma offre un’interfaccia fluida e facile da usare, a fronte di commissioni di transazione relativamente basse. 

Sebbene Bitget sia appena agli inizi del settore, è particolarmente innovativa e attraente. 

👉 Registrazione su Bitget

Kucoin – 10% di sconto

Su KuCoin troverete la possibilità di acquistare Ripple, ma anche più di 200 altre criptovalute. 

Disponibile in italiano, la piattaforma è comoda, sicura e le commissioni sulle transazioni sono dello 0,1%. 

👉 Registrarsi su KuCoin

Quali portafogli (wallets) esistono per stoccare Ripples (XRP)?

Portafogli online

Binance
Binance è noto soprattutto per la sua funzione di mercato di criptovalute, ma la piattaforma consente anche di conservare le proprie monete online.

Sebbene l’archiviazione di Ripple sui portafogli online sia da privilegiare a breve termine, mantenere le valute sul portafoglio di Binance permette di effettuare un gran numero di transazioni molto più velocemente.

👉 Iscriversi a Binance

Portafogli scaricabili

Atomic Wallet

Atomic Wallet è un portafoglio online facile da usare, al quale ci si può iscrivere senza verificare l’identità.

Con un’attenzione particolare alla sicurezza, all’anonimato e alla semplicità, XRP può essere acquistato e scambiato con oltre 300 altre criptovalute.

Coinomi

Il portafoglio scaricabile di Coinomi, creato nel 2014, è uno dei più vecchi del settore.

Crittografando gli indirizzi IP degli utenti, Coinomi è sicuro e consente anche lo scambio di criptovalute.

Portafogli hardware

Ledger Nano X

Il portafoglio hardware Ledger Nano X è il più popolare nel suo mercato.

La sua interfaccia consente di scambiare criptovalute in modo sicuro e di tenere traccia delle proprie monete con un codice di recupero che consente di accedere a XRP anche in caso di perdita della password.

👉 Per ottenere sconti sul portafoglio Ledger clicca qui

Safepal
Il portafoglio Safepal consente di proteggere i propri asset e di gestirli da un’applicazione mobile.

Il suo prodotto, Safepal S1, è relativamente economico e offre tutte le funzioni di cui un principiante ha bisogno.

👉 Per ottenere una riduzione sul portafoglio Safepal

Domande frequenti sulla criptovaluta Ripple (XRP)

Un XRP è un’unità di criptovaluta associata al protocollo Ripple.

È stato creato dall’omonima società, che offre un servizio di transazioni finanziarie tra diverse valute per banche, aziende e anche privati.

XRP funge da intermediario utilizzando l’Inter Ledger Protocol, garantendo transazioni veloci, economiche e sicure.

Il modo più semplice per acquistare XRP in modo sicuro è la piattaforma Binance, leader di mercato, che offre bassi tassi di commissione (0,1%) e la possibilità di scambiare XRP con oltre 300 altre criptovalute.

Esistono diversi modi per conservare i propri XRP.

Il modo più sicuro è quello di dotarsi di un portafoglio hardware (Ledger Nano X, ad esempio), che è più costoso, ma offre molta sicurezza.

È anche possibile utilizzare un portafoglio offline, un portafoglio scaricabile (Atomic Wallet, Coinomi…), che consente di accedere alle proprie scorte di XRP senza una connessione a Internet.

L’ultima possibilità è quella di procurarsi un portafoglio online, che offre la possibilità, oltre a conservare le valute, di scambiarle su un’unica piattaforma.

Il vantaggio principale di Ripple è che rende le transazioni finanziarie più veloci e più facili.

Con l’obiettivo di sostituire il protocollo di trasferimento finanziario SWIFT, Ripple consente di effettuare transazioni finanziarie di grandi dimensioni in pochi secondi, in modo sicuro e con commissioni ridotte.

L’altro vantaggio della criptovaluta è che circa due terzi del volume di XRP sono detenuti dalla società Ripple, limitando così la volatilità del suo prezzo.

Se la volatilità della quotazione di XRP è limitata grazie alla società Ripple, che detiene i due terzi del volume capitalizzato, le evoluzioni della quotazione di XRP possono essere anticipate analizzando lo sviluppo del servizio offerto da Ripple, e quindi vedere se gli operatori del mercato finanziario sono interessati al servizio di criptovaluta.

È impossibile minare XRP poiché Ripple è associato a un protocollo di Proof of Correctness.

In effetti, tutti i 100 miliardi di monete XRP disponibili sul mercato delle criptovalute sono stati creati nello stesso momento.

La società Ripple, che detiene la maggioranza, può aumentare la quantità di XRP sul mercato, ma non verranno creati nuovi token.

Non è possibile stackare con l’obiettivo di ottenere un interesse in XRP.

La blockchain Ripple non supporta nativamente la Proof of Stake (PoS), ma è una blockchain che utilizza la Proof of Correctness.

Per quanto riguarda il farming, è impossibile estrarre XRP, poiché tutte le monete sono state create al momento della creazione della criptovaluta (100 miliardi).

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento