Un altro punto a favore di Ripple (XRP) nella sua causa legale contro la SEC è stato ottenuto grazie ai documenti di un discorso cruciale.

La causa legale tra la SEC e la società di blockchain Ripple (XRP) si sta avvicinando rapidamente al traguardo dei due anni.

Finora ci sono stati innumerevoli tira e molla, obiezioni e lungaggini burocratiche che hanno impedito ai tribunali di giungere a una chiara risoluzione della questione.

Ma oggi sono stati consegnati i documenti che Ripple (XRP) aveva richiesto alla SEC.

Ora sarà in grado di presentare alla SEC un caso valido di vendita di attività non registrate (securities).

L'importanza dei documenti richiesti da Ripple alla SEC

Questo discorso di Bill Hinman è stato una delle affermazioni più critiche su cui si basa la battaglia legale in corso tra la SEC e Ripple.

In effetti, l’ex direttore della Securities and Exchange Commission (SEC) Division of Corporation Finance ha tenuto un discorso nel 2018 al Yahoo Markets Summit in cui ha affermato che l’ETH (e quindi indirettamente l’XRP) non è un security ( un titolo finanziario), in quanto esiste su un registro blockchain aperto, decentralizzato e senza autorizzazione.

Ripple ha tenuto duro e ha cercato i documenti relativi a questo discorso per un bel po’ di tempo.

Ma la SEC, da parte sua, si era ripetutamente opposta al loro utilizzo, adducendo motivi quali la violazione del segreto professionale.

A metà luglio, il giudice ha respinto le richieste dell’agenzia e ha stabilito che “i documenti devono essere prodotti”.

Ciononostante, la SEC si è opposta alla decisione del giudice e ha chiesto “rispettosamente” di poter depositare una memoria di apertura di 30 pagine e una memoria di risposta di 10 pagine a sostegno delle sue ragioni per non voler rispettare l’ordine di divulgazione.

Tuttavia, dopo l’ordine finale del tribunale, i documenti relativi al discorso di Bill Hinman sono stati finalmente rilasciati a Ripple.

La lotta di Ripple contro la SEC ne è valsa la pena

Con un sospiro di sollievo, l’amministratore delegato di Ripple Brad Garlinghouse afferma: “La vergogna del loro comportamento qui vi sconvolgerà.

Nell’annunciare la notizia, il consulente legale generale di Ripple Stuart Alderoty ha rivelato che i documenti sono stati ricevuti dopo un periodo di attesa di oltre 18 mesi e 6 ordini del tribunale.

Contengono e-mail interne della SEC e bozze del discorso del 2018.

Sebbene i documenti rimangano riservati per il momento, Alderoty ha affermato che “è valsa la pena di lottare per ottenerli”, prima di aggiungere: “Mi sono sempre sentito in colpa per le tattiche della SEC, e ora lo sono ancora di più”.

Nel frattempo, il fondatore di Crypto Law, John E. Deaton, ha affermato che “la verità può essere nascosta solo per un tempo limitato“.

Sconfortato dal comportamento della SEC in questo caso giudiziario, l’amministratore delegato di Ripple – e uno degli imputati nella causa – ha continuato a chiedere alla comunità di “non credere alla SEC e alle sue affermazioni su come si preoccupa della divulgazione, della trasparenza e della chiarezza” e promette che quando la verità verrà fuori, “la vergogna del comportamento dell’agenzia sconvolgerà tutti“.

 

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento