Curve prosegue le trattative con il prestatore di criptovalute BlockFi per recuperare i suoi 87.000 clienti con carte di pagamento in crypto.

Curve, una società di pagamenti, sta discutendo per acquisire oltre 87.000 clienti di carte di pagamento dal prestatore di criptovalute BlockFi.

L’11 novembre sono stati congelati i conti BlockFi e le loro carte di pagamento.

BlockFi ha dichiarato che non sarà in grado di condurre la sua normale attività a seguito del fiasco di FTX.

In questo articolo riportiamo le informazioni necessarie.

Il portavoce di Curve conferma le trattative con BlockFi

Un portavoce di Curve negli Stati Uniti ha spiegato che l’azienda intende continuare a offrire ricompense in criptovaluta, la caratteristica principale della carta BlockFi.

Ha detto che questo è possibile solo se Curve riesce ad ottenere la clientela.

In una dichiarazione inviata via e-mail:

Ciò che distingue la nostra offerta è che Curve non è una borsa centralizzata e non ha alcun interesse a diventarlo. Rilasciamo una carta di pagamento con crypto-ricompense in criptovaluta e guadagniamo sui ricavi da scambio e sugli interessi; non cerchiamo di convertire i clienti della carta di pagamento in clienti dell’ exchange.

In un tweet dell’11 novembre, BlockFi ha dichiarato che a causa della “mancanza di chiarezza” sulla situazione attuale di FTX, i prelievi dei clienti sarebbero stati interrotti.

La piattaforma ha inoltre consigliato ai clienti di non depositare fondi nei loro portafogli o conti di interesse.

” Abbiamo intenzione di comunicare il più spesso possibile, ma ci aspettiamo che ciò diventi meno frequente di quanto i nostri clienti e gli altri azionisti siano abituati a fare.”

Il programma BlockFi per le carte di pagamento

La società di servizi fintech Deserve sta gestendo la maggior parte delle trattative in corso per l’acquisizione delle attività di BlockFi.

Il programma BlockFi è gestito da Deserve e la banca emittente è Evolve Bank & Trust of Florida.

“I termini sono in fase di negoziazione attiva tra Curve e Deserve, ma la vendita o la partnership, se concordata, è in attesa della conclusione della due diligence”.

Secondo una fonte direttamente coinvolta nel caso, nel fine settimana è stato riferito che Coinbase stava cercando di acquistare anche i clienti delle carte di pagamento di BlockFi.

Coinbase ha tuttavia negato di aver avviato trattative con BlockFi per quanto riguarda l’attività delle carte.

Non siamo impegnati in alcuna conversazione o iniziativa relativa al programma di carte di BlockFi“, ha dichiarato un portavoce di Coinbase.

Per quanto riguarda Binance, la borsa non ha ancora chiarito la sua posizione.

L’offerta per i clienti delle carte di pagamento di BlockFi arriva pochi giorni dopo che BlockFi aveva annunciato la sospensione dei prelievi.

Un accordo è previsto entro 72 ore, secondo una fonte vicina alla questione.

Autore

Vi siete persi nell'universo delle criptovalute? Benvenuti su Criptosociety, la piattaforma educativa dove divulghiamo le criptovalute e i Bitcoin per aiutarvi a scoprire questo universo decentralizzato attraverso varie presentazioni di progetti cripto, accompagnate da guide e tutorial.

Scrivere un commento